Esami laboratorio: Dosaggio dell'Aldosterone urinario

Studio dell’iperaldosteronismo primario tramite il rapporto cortisolo/creatinina urinaria

Questa sindrome è causata da una secrezione eccessiva e indipendente di aldosterone. La sindrome è stata ben descritta nel gatto e si manifesta con ipokalemia ed ipertensione arteriosa e spesso si associa ad insufficienza renale. Non deve essere considerata una forma rara e dovrebbe essere inserita nelle diagnosi differenziali di ogni gatto che manifesti ipertensione e/o ipokalemia. Il gold standard per la diagnosi è la misurazione del rapporto aldosterone/renina nel plasma (nelle forme primarie l’aldosterone plasmatico è aumentato e la renina è diminuita), ma la misurazione di questi ormoni è complessa, in particolare per la renina e richiede particolari cautele in fase di preparazione e spedizione del campione.  La logica conclusione, come proposta da alcuni autori (Djajadiningrat-Laanen et al., 2008) è la misurazione del UACR. Per l’interpretazione del test ci si deve rapportare alla kaliemia: in presenza di ipopotassiemia dei livelli di aldosterone anche lievemente aumentati sono da considerare inappropriatamente alti e quindi manifestazione di iperaldosteronismo  (Djajadiningrat-Laanen et al., 2011).

Di seguito viene riportata una tabella utile per l’interpretazione del rapporto aldosterone/creatinina urinaria.